“L’addomesticazione” dei Prosciutti.

La storia racconta che l’uomo e il maiale selvatico si sono incontrati circa diecimila anni fa in Asia, in quella che oggi chiamiamo Cina, e contemporaneamente nella regione dell’Anatolia, in Turchia.

Con le migrazioni, intorno al cinquemila a.C., i popoli hanno iniziato a spostarsi nelle diverse zone del continente europeo portando con sé i primi “proto-maiali”. La grande estensione dell’impero romano prima, e successivamente dell’impero mongolo, un migliaio di anni più tardi (1200), con buone probabilità ha contribuito in larga parte alla diffusione di questa cultura.

È stato un importante passo in avanti per la sopravvivenza e lo sviluppo dell’uomo. Il suino è un animale onnivoro, socievole ed incredibilmente fertile, questi sono probabilmente alcuni dei motivi che giustificano una relazione così stretta tra il maiale e l’uomo il quale ha selezionato le caratteristiche che meglio si adattavano a un determinato territorio.

Nell’attualità troviamo razze con caratteristiche notevolmente diverse una dall’altra: in Italia, Spagna, Francia, Ungheria e in tutta l’area balcanica, possiamo trovare specifiche differenze genetiche e relative tecniche norcine che vi racconteremo attraverso La Banca del Prosciutto.

maiali migratori

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...